Il naturismo vede le sue origini in Germania a partire dal XIX secolo con il nome di FreiKörperKultur (da qui il più noto acronimo “FKK”) che tradotto significherebbe: “la cultura del proprio corpo libero”. Era una chiara risposta al mondo industriale che stava allontanando l’essere umano da uno stile di vita semplice fondato sul contatto con la natura circostante. Tramite la nudità, la danza, la ginnastica ed il vegetarianismo, gli intellettuali e la classe media tedesca cercavano l’armonia con il mondo che ci ha generato, ribellandosi alla cultura di quel tempo. Già allora era un movimento filosofico anche solo la scelta di prendere il sole nudi.

Si dice che fu Fedor Fuchs ad aprire il primo centro naturista nei pressi di Berlino. Il movimento ebbe un primo periodo di successo in patria dopo il 1920 con la nascita di alcune associazioni che differivano tra loro per l’ideologia (dai borghesi ai socialisti) e pubblicavano riviste dai titoli come “Terra della Luce” o “La Nuova Era”.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il movimento nudista comincia ad espandersi in quasi tutta l’Europa: Francia, Olanda, Danimarca, Svezia, Inghilterra, Grecia e lungo le coste della Jugoslavia (oggi Croazia); anche negli Stati Uniti, Canada ed Australia il movimento trova seguaci.


Il naturismo integra il nudismo con una concezione di benessere più ampia che comprende, tra le molte cose, un’alimentazione sana e la difesa della natura.

Il naturista, oltre a stare nudo quindi fa attenzione a quello che mangia, cura la propria salute, rispetta l’ambiente e predilige uno stile di vita che sia in armonia con la Natura.

La storia del naturismo in Italia è la metafora di quella “spiaggia delle libertà” che è la Bassona a Ravenna, storica spiaggia nudista, che dopo anni di successi e conflitti oggi ha quasi più avversari di un tempo, perché qualcuno si annida sempre fra le dune della Bassona, ma soprattutto fra le dune mentali del vecchio conformismo. Nonostante il nostro sia un paese cattolico solo sulla carta e democratico solo quando conviene, il terzo millennio si è aperto con l’auspicio della liberazione completa del costume e dal costume in molti pubblici paradisi di libertà.

Se riguardiamo la storia, possiamo notare che l’Amore per la Natura (e con lui il naturismo) ha avuto un revamping al termine delle due grandi guerre.

Negli anni ‘20 così come negli anni ‘50 l’essere umano ha sentito forte il bisogno di riavvicinarsi alla Natura, ha sentito forte il dovere di prendersi cura di Lei e di rispettarla. L’essere umano ha manifestato il desiderio di celebrare la Natura ponendosi al suo stesso livello, nudo e indifeso… creando comunanza.

Perché nella nostra epoca questo non avviene più? Siamo appena usciti da una guerra e quali sono i nostri primi pensieri? Potenziare il nostro abbonamento WiFi, rendere le nostre case più confortevoli per lo smartworking, accaparrarci le ultime novità tecnologiche che ci permettano di sentirci sicuri in casa. “Non è vero”, direte voi. “Si stanno moltiplicando le attività all’aperto grazie a questa guerra”. “È vero”, vi rispondo io… “ma non stiamo parlando della stessa cosa”. Io parlo di libertà, io parlo di amore. Non vedo amore né libertà nel prendere i tavoli dei ristoranti e lanciarli in mezzo a un prato o a un bosco o a una vigna per continuare l’attività di ristorazione. Non vedo amore né libertà nel prendere i tapis roulant e lanciarli in mezzo a un piazzale o in un parco pur di proseguire l’attività sportiva. Stiamo facendo la fine della rana bollita e non stiamo facendo nulla affinchè la storia si ripeta. E trovo che questo sia molto triste.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...