In questo periodo molte persone stanno accusando una grande difficoltà nella fase del riposo notturno. C’è chi fatica ad addormentarsi e chi a mantenere un riposo costante sino al mattino. Vediamo allora quali possono essere le cause che possono mettere in crisi il nostro meritato riposo notturno e quali aiuti ci offre la medicina ayurvedica per superare naturalmente queste difficoltà.

L’insonnia è diventata oggi un fenomeno di vaste proporzioni. Le cause di questo circolo vizioso possono essere lo stress, la competitività, il ritmo frenetico della vita quotidiana – oggi l’uomo si sta facendo travolgere dall’ansia, dalla fretta e si sta allontanando sempre più dal ritmo fisiologico naturale – oppure le emozioni represse di risentimento, rabbia, amarezza oppure problematiche legate a costipazione e dispepsia oppure, molto più semplicemente, tutto è dovuto a cene abbondanti, eccessivo consumo di tè, caffè, fumo e andare a letto a stomaco vuoto.

insonnia

Ne risentono il nostro umore, le nostre attività quotidiane, le nostre relazioni e, in generale, il nostro benessere psico-fisico. Ci si sente stanchi, poco pronti a reagire e affaticati, più irritabili, ansiosi, con difficoltà di concentrazione e di memoria.

L’Ayurveda sostiene che il “buon sonno” sia legato alla “buona digestione”, sia del cibo che abbiamo ingerito prima di andare a letto sia delle esperienze che ci hanno coinvolti a livello mentale ed emotivo durante la giornata. E ciò proprio perché il benessere non tiene distinti i diversi livelli che costituiscono l’essere umano. Così ogni esperienza che viviamo durante l’arco della nostra giornata si lega intimamente alla nostra salute, anche sotto le coperte.

Secondo l’Ayurveda, un sonno appropriato porta felicità, sostenta e rivitalizza ogni tessuto del corpo, mantiene la forza mentale e fisica, promuove la vitalità, migliora i livelli di memoria e concentrazione e porta ad una vita lunga e salutare. Durante il sonno profondo avviene la secrezione dell’ormone della crescita, che aiuta alla rigenerazione delle cellule del corpo, e ripara il danneggiamento causato dallo stress e i raggi U.V. Il sonno è un fenomeno fisiologico che influenza la salute fisica e mentale in vari modi.

Ovviamente, come abbiamo già avuto modo di scoprire in precedenza, ognuno di noi avrà un’esigenza di riposo diversa a seconda del Dosha predominante.

La persona con il Dosha Vata prevalente avrà bisogno di molto sonno per ristorarsi e calmare il sistema nervoso che è rimasto in iperattività per tutta la giornata. Inoltre non dovrebbe restare alzato fino a tardi, o essere impegnato in turni lavorativi notturni.

Quando si hanno difficoltà ad addormentarsi o ci si risveglia numerose volte durante la notte, specialmente tra le due e le quattro, significa che lo squilibrio del Dosha Vata è troppo accentuato.

La persona con il Dosha Pitta prevalente è quella che dorme più profondamente e che ha meno bisogno di sonno. Inoltre si sveglia con la mente subito pronta a iniziare una nuova giornata.

Quando ci si risveglia intorno a mezzanotte probabilmente si è in presenza di uno squilibrio del Dosha Pitta.

La persona con il Dosha Kapha prevalente tende a dormire molto a lungo, ma questo non fa che aumentarne il Kapha. Infatti le persone di costituzione ayurvedica Kapha non dovrebbero riposare di giorno.

Quando ci si addormenta facilmente ma si fatica a svegliarsi, è molto probabile che il Dosha Kapha sia squilibrato.

Vediamo ora quali rimedi, facilmente reperibili nelle dispense delle nostre case, possa aiutarci a recuperare la serenità del nostro riposo notturno.

Per chi non ha problemi di allergia, un bicchiere di latte caldo  è uno dei più antichi e migliori rimedi per l’insonnia. Il latte contiene il triptofano che, una volta convertito in seratonina nel corpo, induce il sonno. Agisce da tonico e tranquillizzante. Mescolare il latte con noce moscata per individui di tipo Vata, cardamomo per Pitta e zenzero secco per Kapha.

Anche il succo di sedano è un rimedio per calmare i nervi e favorire il sonno.

Se l’insonnia persiste, l’Ayurveda consiglia di assumere erbe sottoforma di polvere, quali il brahmi, vacha, jatamansi e amalaki.

Anche  piante come la valeriana, la melissa, l’escolzia e la passiflora sono impiegate da secoli per aiutare chi soffre di problemi legati al sonno. Possono essere molto utili anche iperico e biancospino, soprattutto quando l’insonnia è associata a stati d’ansia e depressione.

Ma al di là dei rimedi da utilizzare “al bisogno”, spesso per migliorare il sonno e combattere gli stati di insonnia è necessario cambiare anche il nostro stile di vita o la nostra dieta.

Se vi riesce molto difficile addormentarvi, l’Ayurveda consiglia di insegnare alla mente e al corpo che andare a letto e dormire sono la stessa cosa.

Dobbiamo quindi introdurre alcune regole nel nostro stile di vita, come ad esempio: dormire soltanto sul fianco sinistro, lavarsi i piedi e massaggiarli con olio prima di andare a dormire, prima di andare a dormire praticare gli esercizi di respirazione e di meditazione per qualche minuto, indossare meno vestiti possibile durante il sonno, evitando specialmente le calze, non dormire mai con i piedi rivolti a sud, non dormire in cucina né tenere nella stanza da letto cose da mangiare, non coprirsi il viso durante il sonno (è un’abitudine molto dannosa perché costringe a respirare aria povera di ossigeno), il letto deve essere sollevato almeno 30 centimetri da terra, mai dormire su una superficie umida o bagnata, tenere il livello della testa sempre più in alto di quello dei piedi, mai dormire quando si ha fame. L’Ayurveda infine sconsiglia vivamente di addormentarsi sotto il Sole, mentre dormire sotto la Luna risulta essere molto benefico.

sonno

Ora non mi resta che augurarvi buon riposo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...