Il naturismo non è solo nudità

In molti pensano che l’unico scopo di un naturista sia quello di poter gironzolare ovunque in tenuta adamitica, possibilmente senza essere multato o arrestato. In realtà la ricerca di un naturista va ben oltre e la semplice nudità che rimane solo uno strumento per raggiungere obiettivi ben superiori come il proprio benessere e l’amore, il rispetto e la difesa della natura e di tutte le sue creature. Oggi vorrei parlarvi di una delle pratiche per la ricerca del benessere che amo di più. La sauna.

Le origini di questo rituale si perdono nella notte dei tempi. Rituali del tutto simili erano presenti anche nelle tradizioni degli antichi romani, ma la sauna che conosciamo noi oggi affonda le sue radici nel cuore di una cultura affascinante, un intrigante mix di elementi indigeni e nordici: l’antica tradizione finlandese. I lontani albori del bagno di calore vanno cercati in una terra naturalmente ricca di laghi, foreste e particolarmente esposta a un clima freddo. Ed è proprio per cercare tepore nei mesi più rigidi che nacquero, oltre mille anni fa, le primissime saune: semplici buchi scavati nel terreno per poi essere ricoperti ed ospitare, all’interno, cumuli di pietre che avevano la funzione di camino. Gli abitanti scandinavi trovavano in questi rifugi una calda dimora invernale: alla base delle strutture in pietra veniva infatti acceso un fuoco che portava calore e consentiva quella profonda pulizia dell’epidermide che ancora oggi rappresenta uno dei salutari benefici della sauna.

La storia della sauna prosegue per evoluzioni e porta alle saune di fumo, caratterizzate dalla presenza di un forno, di fattura rudimentale, che produceva copiose esalazioni e che rappresenterà il modello utilizzato sino agli inizi del XX secolo. La fuliggine aveva un positivo effetto antibatterico.

La doccia fredda, consuetudine contemporanea dopo un primo passaggio nella sauna, non era parte di una routine consolidata: l’acqua veniva dosata con cura e la pulizia del sudore affidata a un semplice ramo di betulla. Per il lavaggio finale ci si doveva immergere nelle fredde acque di laghi e fiumi o eventualmente affidarsi al soffice manto innevato presente nelle distese circostanti.

Uno dei momenti più affascinanti della sauna è il momento dell’aufguss (che in alternativa viene chiamato in Italia anche “gettata di vapore”): un rituale di benessere/purificazione/svago che viene svolto in sauna da un apposito addetto, l’Aufgussmeister (o maestro di sauna). In estrema sintesi il rito comporta il versamento di acqua (spesso anche sotto forma di palle di neve o ghiaccio) miscelata con oli essenziali sulle pietre roventi posizionate sopra il braciere della sauna. L’acqua a contatto con le pietre viene vaporizzata, portando con se particelle di olio essenziale e si diffonde all’interno dell’ambiente della sauna. L’Aufgussmeister, tramite i movimenti ritmici di un asciugamano, e talvolta accompagnato da un sottofondo musicale, dirige il vapore caldo e aromatizzato in direzione degli ospiti provocando una intensa e piacevole esperienza multisensoriale.

aufguss

Ma Quali sono i benefici che la sauna può portare al corpo umano. La sauna ha innanzitutto è un effetto disintossicante. Sudare è una delle prime difese del corpo contro le infezioni. La pelle aiuta a mantenere la temperatura corporea e ad eliminare le tossine. Attraverso la sudorazione si eliminano i metalli pesanti (15 minuti di sauna eliminano la stessa quantità di metalli pesanti quanto i reni in 24 ore). La sauna aiuta inoltre a rilassare la muscolatura. Dopo un allenamento, l’indolenzimento muscolare è dovuto da un eccesso di acido lattico o a microstrappi delle cellule muscolari. La sauna aiuta a rilassare i muscoli ed allevia il dolore. Il processo di sudorazione aiuta a liberarsi dell’acido lattico in eccesso attraverso la dilatazione dei vasi sanguigni che, aumentando il flusso di ossigeno ai muscoli, riduce il gonfiore. Bisogna considerare poi che non esiste niente di meglio, per pulire e ringiovanire la pelle, di una sauna. Creme, deodoranti, oli e cellule morte ostruiscono i pori della pelle, impedendo l’eliminazione delle impurità, causando acne, brufoli e punti neri. Il calore prodotto dalla sauna, apre i pori e il sudore elimina le tossine. I vasi sanguigni dilatati aumentano il flusso di ossigeno e i liquidi delle cellule della pelle, eliminando così le cellule morte. La pelle apparirà più giovane ed elastica. La sauna aiuta anche a dimagrire ma non per la ragione a cui saremmo portati a pensare. Attraverso la sudorazione si perdono parecchi liquidi, ma verranno immediatamente reintegrati non appena si berrà. Non è questo quindi il modo attraverso il quale, mediante la sauna, si dimagrisce. La perdita di peso si ha attraverso l’aumento della frequenza cardiaca, che brucia calorie. E’ stato stimato che durante una sauna tipo, si bruciano circa 300 calorie, approssimativamente quelle che si consumano camminando. Non male se si considera che ci si sta rilassando sdraiati o seduti. Anche le nostre difese immunitarie trovano un giovamento dalla sauna. Quest’ultima infatti riproduce una febbre artificiale, la temperatura interna corporea può aumentare fino a 3 gradi (molti di più in superficie), simulando una febbre alta. Chi è solito frequentare una sauna, ha il 30% di possibilità in meno di ammalarsi di malattie da raffreddamento. La sauna contribuisce poi a dare sollievo alla congestione nasale e alle affezioni respiratorie non gravi. Da ultimo, ma non per importanza, vi è il palese effetto rilassante della sauna. Grazie all’aumento dell’attività cardiovascolare, vengono rilasciate nell’organismo le Endorfine, sostanze chimiche che donano benessere attraverso il cervello e dotate di proprietà analgesiche e fisiologiche.

I benefici di una sauna sono reali, sia fisici che emotivi. Ovviamente in sauna bisogna entrare nudi. Al di là delle ragioni culturali (provate ad andare nei Paesi nordici a fare una sauna con indosso il costume), in sauna si entra nudi per una questione igienica. Infatti, le fibre sintetiche di un potenziale costume da bagno, quando si suda, non fanno per nulla bene alla pelle e alle parti intime. L’unico accorgimento dovrà essere quello di utilizzare, per la seduta, un asciugamano rigorosamente di fibra naturale. Buona sauna a tutti. Spero un giorni di potervi avere come ospiti nella sauna del mio B&B.

sauna

3 risposte a "Il naturismo non è solo nudità"

    • Lo farò più che volentieri gianclaudio!! Per ora siamo ancora alle prese con i lavori per rendere questo luogo abitabile per noi due. La stagione non ci aiuta. Confidiamo nell’arrivo della primavera!! A presto e grazie per aver lasciato il tuo contributo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...